Bitcoin ora accettato presso gli uffici postali australiani

Le ultime notizie del 24 giugno rivelano che gli australiani possono ora depositare denaro per un cambio Bitcoin Rush locale presso l’ufficio postale. Tutto questo è possibile grazie ad una collaborazione tra lo scambio e i servizi postali.

In base all’annuncio ufficiale

In base all’annuncio ufficiale, i clienti di uno scambio locale di crittografia Bitcoin.com.au possono pagare per BTC presso gli oltre 3.500 uffici postali australiani. Holger Arians, l’amministratore delegato dello studio, ha dichiarato di essere convinto che il nuovo metodo di pagamento metterà più persone a proprio agio con l’acquisto di valuta criptata:

„Per molte persone, pagare il Bitcoin in un ufficio postale australiano si sente più sicuro rispetto al trasferimento di fondi online; in particolare per chi acquista per la prima volta. Siamo orgogliosi di questa partnership e vorremmo ringraziare le Poste Australiane per la loro continua apertura alle nuove tecnologie“.

I clienti di Bitcoin.com.au potrebbero già pagare per Bitcoin in 1.500 punti vendita al dettaglio che lavorano nella rete di pagamento Blueshyft. Blueshyft è stato creato da Kain Warwick di Synthetix ed è noto per servire diversi altri scambi.

Altre sedi fisiche per effettuare transazioni Crypto

C’è un numero crescente di luoghi fisici che ora offrono agli utenti la possibilità di acquistare e vendere crittografie. I distributori automatici Bitcoin (BATM) hanno recentemente superato la pietra miliare di 8.000 unità a livello globale.

I rapporti precedenti indicano che è ora possibile acquistare Bitcoin in contanti in oltre 20.000 punti vendita al dettaglio negli Stati Uniti, tra cui CVS, 7-Eleven e Rite Aid. Nel settembre 2019, tutti i negozi 7-Eleven di tutte le Filippine hanno iniziato a vendere anche la valuta criptata. All’inizio del 2019, anche molti negozi di tabacco francesi hanno fatto lo stesso.